logo-ovh-3002

English abstract (il resto è in italiano)
When you have a dynamic IP, publishing websites or services on the internet is always a crap. With OVH provider, you can create a dynHost record on your DNS zone, and update him with a PFSense Firewall, creating a custom Dynamic DNS service and putting this link on the “Update URL” field: www.ovh.com/nic/update?system=dyndns&hostname=your-host.example.com (don’t forget to create an handle on OVH wizard for your DynHost record!)

Quando hai una ADSL con IP dinamico, e devi pubblicare qualcosa sulla rete, è sempre un ragionevole macello.
Ma forse non tutti sanno che… il provider Francese OVH, tra i nutriti servizi, fornisce anche la possibilità di avere un record DynHost nella propria zona DNS, adatto proprio per questi scopi. Credo che sia davvero uno dei pochi ad avere questo “plus”…
Detto così sembra tutto molto bello, ma lato “casa”, occorre configurare qualcosa che spedisca il nuovo IP al provider laddove questo cambi, e tale banalità non sembra essere sempre così una tale banalità. La guida ufficiale di OVH propone tutta una serie di link scaduti, a progetti rimossi, o relinkati e successivamente ritirati. E questo non aiuta.
Ovviamente non pensate di poter configurare questa roba sul vostro router D-Link…

Potendo tuttavia disporre di un poderoso firewall PFSense, che con tutta una serie di magiche configurazioni ha l’IP esterno sulla sua interfaccia WAN, posso contare su un servizio di DNS dinamico “custom”, cioè che configuro io. Quello che OVH non dice, è l’unica cosa essenziale, cioè il link per pubblicare correttamente il nuovo IP nel record… Ma un occhio attento, si accorgerà presto che il servizio di OVH è un banale clone dell’ei fu dyndns.org… Ecco quindi che recuperare un link valido per capire come funziona questo accrocchio, diventa una ricerca facile facile da dare in pasto a Google…

Ma entriamo subito nel vivo: come ottenere con estremo succeso un record DynHost su OVH con un firewall PFSense.

Intanto creiamo un record DynHost nel manager OVH.

Schermata 2014-06-25 alle 23.33.15

Gli diamo un hostname valido (ipotizzando che il dominio sia dominio.it, potrebbe essere dyn.dominio.it), e l’IP attuale della nostra ADSL. Dobbiamo creare anche un “identificativo DynHost” (Così lo chiamano su OVH, boh…) che servirà per autenticarci al servizio. Si tratta sostanzialmente di creare un utente e una password associati a quel record (ATTENZIONE: L’utente non sarà quellarobachescrivetelì, ma dominio.it-quellarobachescrivetelì).

Lato OVH siamo a posto.

Creeremo ora un DNS dinamico su PFSense, di tipo “custom”. Gli indichiamo quale interfaccia fornisce l’IP esterno (La WAN direi…), l’utente e la password pocanzi inseriti, e il famoso update URL, che dovrà essere in questo formato:

www.ovh.com/nic/update?system=dyndns&hostname=dyn.dominio.it

Fine del problema.
Se provate a ficcare questo link nel browser, chiederà di autenticarvi, e poi vi darà il risultato dell’operazione.
La velocità con la quale si aggiorna il tutto è davvero impressionante….

Saluti da uno che non ha mai RTFM ma ha sempre vinto ugualmente.

Mike VulcanoLinuxTecnologie WebADSL,dns,dyndns,ovh,pfsense
English abstract (il resto è in italiano) When you have a dynamic IP, publishing websites or services on the internet is always a crap. With OVH provider, you can create a dynHost record on your DNS zone, and update him with a PFSense Firewall, creating a custom Dynamic DNS service...